Quali sono gli investimenti redditizi che possono farti guadagnare

investimenti redditizi italia

Come capire quali sono gli investimenti più redditizi?

Quali sono gli investimenti redditizi che consentono di ottenere un guadagno certo? Chi è alla ricerca dell’idea giusta per avviare un’attività imprenditoriale ha sicuramente come priorità quella di sceglierne una che sia allo stesso tempo anche redditizia, ovvero che gli permetta di guadagnare fin da subito.

Oggi ci sono dei settori in Italia che più di altri possono essere considerati veri e propri investimenti redditizi. Ma quali sono? Come orientarsi? La cosa migliore sarebbe quella di puntare su un business in crescita.

Per capire, poi, in che ambito investire, bisogna analizzare due fattori:

  • il target di riferimento (chi sono le persone a cui mi rivolgo?);
  • i bisogni a cui rispondere (di cosa hanno bisogno le persone a cui mi rivolgo?)

Investimenti redditizi: una guida

investimenti redditizi

Avviare un’attività imprenditoriale senza aver alcuna esperienza pregressa nel settore specifico oppure senza un passato da lavoratore autonomo può essere molto rischioso. Troppo spesso si sentono frasi del tipo: “se solo lo avessi saputo non avrei preso quella decisione sbagliata”, “mi sono dovuto scontrare con tanti ostacoli burocratici”, “non avevo previsto quello che è accaduto”. Il sogno di mettersi in proprio va ben pianificato; l’attività va gestita al meglio e in modo competitivo, per far sì che questa si ritagli una fetta di mercato che le permetta di sopravvivere.

Il franchising può essere una risposta valida per tutti coloro che vogliono aprire un’attività in proprio pur senza avere un’esperienza imprenditoriale, in quanto questo modello di business è uno dei pochi che può creare un imprenditore partendo da zero, affiancandolo in tutte le fasi di apertura e gestione dell’attività.

Secondo uno studio Nielsen relativo al 2016 (in cui sono stati contattati in tutto il territorio italiano ben 920 insegne di franchising), si osserva che la Lombardia con 244 attività è stata la regione con più aperture, seguita dal Lazio con 113 franchisor e dalla Campania con 95. Dal nord al sud i franchising sono presenti in tutte le regioni.

Questo a dimostrazione che:

  • è un modello che funziona;
  • rappresenta un’ottima opportunità per tutti coloro che vogliono mettersi in proprio;
  • c’è spazio per chiunque abbia voglia di mettersi in gioco: dai giovani, alle donne, agli over 50 in cerca di nuova occupazione.

Investimenti redditizi: alcuni consigli utili

investimenti redditizi tech

È importante, inoltre, tenere presente che oggi investimenti redditizi e innovazioni tecnologiche vanno di pari passo. In qualsiasi settore si decida di investire, non si possono trascurare le innovazioni tecnologiche che danno supporto all’attività. Il digitale ha cambiato il modo in cui molte aziende erano abituate a “fare impresa” introducendo nuovi strumenti per la gestione del lavoro, per la contabilità, per controllare la rete commerciale, ma anche per promuovere prodotti e servizi.

Grazie ai nuovi sistemi IT e Big data, le aziende vendono sia prodotti che servizi: continuano cioè ad assistere nel tempo i clienti per assicurare loro un servizio migliore e fidelizzarli. Pensiamo, ad esempio, alle App che consentono di integrare o modificare quanto già acquistato, oppure agli operatori virtuali pronti a rispondere ad ogni esigenza.

Quante aziende sono pronte a cogliere la sfida tecnologica e a sfruttarne le potenzialità?

Stando ai dati dell’Osservatorio Enterprise Application Governance, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, sono molte, ma non ancora la totalità. Nel nostro Paese, infatti, il 75% delle aziende sta modificando il proprio modello di governance per stare al passo col digitale.A ciò si aggiunga che:

  • il 29% punta sulla riorganizzazione;
  • il 40% sta introducendo strumenti nuovi;
  • il 36% sta cambiando il modo in cui si relaziona con il business;
  • il 22% investe su nuove figure professionali.

Resta, comunque, ancora discreta percentuale di aziende che ancora non ha colto la sfida del digitale e che rischia di venire esclusa dal mercato.

I migliori settori per fare investimenti redditizi

In un mercato in cui sembra sia già stato inventato tutto e sia già presente ogni tipologia di servizio, c’è comunque ancora spazio per aspiranti imprenditori determinati ad avere successo. Per avere poca concorrenza, la chiave è focalizzarsi su settori poco comuni, scegliendo un target di clienti più ristretto, ma ben definito.  In alternativa, si possono osservare i dati per capire quali sono i settori in crescita dove poter fare investimenti redditizi.

  • Turismo e informatica: due dei settori migliori nell’ambito dell’e-commerce. In base ad uno studio dell’Osservatorio e-commerce B2C promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano sulle tendenze di consumo nel 2017, gli e-commerce italiani hanno fatturato 23,6 miliardi complessivi nella vendita di prodotti e servizi registrando un +17% rispetto al precedente anno. Più precisamente, il campo turistico ha fatturato 9,2 miliardi e quello informatico 4 miliardi.
  • Beauty e benessere: sullo sviluppo di questi settori molto ha pesato la sinergia tra tech e business, che ha permesso l’arrivo sul mercato di prodotti innovativi. Ci riferiamo ad App per dimagrire, per fare yoga, per monitorare il proprio stile di vita e scegliere l’allenamento perfetto. Anche in questo caso, un servizio che viene venduto al cliente, come un abbonamento in palestra, continua ad essere integrato con funzionalità aggiuntive a servizio dell’utente.
  • Food: anche la ristorazione si è adeguata all’avvento del digitale, non a caso sono state premiate le aziende che non vendono direttamente online, ma tramite l’online. Basti pensare a servizi di food delivery tramite i quali anche le aziende più piccole possono avere visibilità e raggiungere un maggior numero di clienti.

I consumi si stanno, insomma, trasformando per andare incontro alle esigenze di un’utenza sempre più digitale, che ricorre allo smartphone per trovare subito ciò di cui ha bisogno. In quest’ottica, fare rete, condividere e collaborare è, per i nuovi tech-imprenditori, una necessità.

Ti potrebbero Interessare