Investire in Emilia Romagna: su cosa puntare?

investire in emilia romagna

Ecco alcuni consigli per investire in Emilia Romagna

Bellezze naturali, paesaggi mozzafiato, attrattive turistiche e culturali e anche del buon cibo. I motivi per scegliere di vivere in Emilia Romagna sono molti e non finiscono di certo qui. Se il tuo sogno è quello di aprire un’attività in questa bella e fiorente regione del nord Italia ti consigliamo di puntare su un settore in crescita puntando ad esempio su fitness e benessere.  Investire in Emilia Romagna aprendo una palestra potrebbe essere una grande opportunità e ti spieghiamo il motivo.

Perché investire in Emilia Romagna

Vuoi sapere perché ti consigliamo proprio il settore sportivo? In base a dati Istat diffusi nel 2017 da un’indagine relativa al 2015, è emerso che:

  • sono oltre 20 milioni le persone che in Italia praticano sport, con un’incidenza sul totale della popolazione pari al 34,3%.
  • il 29,5% degli uomini afferma di praticare sport regolarmente, l’11,7% saltuariamente (le percentuali più basse sono invece relative alle donne, rispettivamente il 19,6% e l’8,1%).

Il dato importante è che la pratica sportiva, sia per gli uomini che per le donne, cresce nel tempo e interessa tutte le età: siamo infatti passati dal 15,9% del 1995, al 22,4% del 2010 fino al 24,5% del 2015.

Vanno forte le palestre: tra gli sport più praticati ci sono aerobica, fitness, ginnastica e cultura fisica, discipline scelte dal 25,2% degli sportivi che sono pari a 5 milioni 97mila italiani. Gli italiani insomma praticano sport e lo fanno anche perché nel nostro paese è radicata una cultura del benessere strettamente connessa all’attività fisica.

Alcune informazioni utili per investire in Emilia Romagna nel fitness

investire in emilia romagna

Tra le regioni in cui si pratica più sport troviamo al primo posto la Lombardia (19%), seguita dal Veneto (11%) e dall’Emilia Romagna (10%). I dati, quindi, parlano chiaro: il fitness è un settore in crescita e investire in Emilia Romagna aprendo una palestra può essere la mossa giusta.

Per aprire una palestra in Emilia Romagna si deve fare riferimento alla legge regionale n.8 del 31 maggio 2017 “Norme per la promozione e lo sviluppo delle attività motorie e sportive” in cui, tra le altre cose, si stabilisce che in ogni struttura deve essere presente un istruttore qualificato al quale attribuire la responsabilità dell’applicazione dei programmi che vengono attuati nella palestra.

In seguito all’approvazione di tale normativa, la Giunta della Regione Emilia Romagna ha dimostrato ancora di credere nella valorizzazione dello sport approvando nel 2018 due bandi per sovvenzionare eventi e manifestazioni sportive e per la realizzazione di progetti finalizzati al benessere fisico, ma anche psichico e sociale, grazie sempre all’attività sportiva. Ben 2 milioni e 770mila euro sono stati destinati a sostegno dei bandi, pari al 60% in più di quanto stanziato il precedente anno. Tutto questo per raggiungere un obiettivo ben chiaro: incrementare il numero di persone che praticano sport puntando sui valori che questo rappresenta.

Il modo giusto per investire in Emilia Romagna

investire in emilia romagna

L’Emilia Romagna è quindi una regione dove c’è spazio per nuove attività sportive, visto che si può contare sia sul gradimento dell’utenza che sul sostegno da parte delle istituzioni. Se vuoi investire in Emilia Romagna aprendo una palestra devi però trovare il modo di distinguerti dai competitor. Per aprire una struttura di successo puoi, ad esempio, scegliere una formula di franchising che è in grado di offrire all’utenza ciò che gli altri non possono garantire: un centro aperto 24 ore tutti i giorni dell’anno, in cui allenarsi grazie alla tecnologia più avanzata e in totale sicurezza. La forza di un franchising di successo, oltre alla garanzia dell’investimento iniziale, è l’assistenza continua e costante da parte della casa madre e l’efficacia di un marchio che ti consente di acquisire clienti grazie alla sua fama di affidabilità.

Ti potrebbero Interessare