Investire in Campania: perché adesso conviene farlo

Investire in Campania avviando un’attività? Ecco i vantaggi

Ti piacerebbe investire in Campania, ma sei scoraggiato dalla mancanza di opportunità lavorative al sud? In questo articolo ti spieghiamo perché avviare un’impresa in Campania può essere invece una buona idea.

Noi italiani siamo ancora legati ad un concetto di lavoro che ormai è superato.  Un’occupazione da dipendente, per tutta la vita, è ormai una realtà che esiste solo per pochi. Il mercato del lavoro oggi è sempre più flessibile, dinamico. C’è spazio per gli aspiranti imprenditori, capaci di inserirsi nel contesto giusto con un’idea innovativa, offrendo un servizio o un prodotto di cui si avverte la necessità.

Una regione in grado di soddisfare queste esigenze è appunto la Campania, in grado di stimolare e supportare i futuri imprenditori, permettendo di scegliere tra diversi settori in crescita. Avviare una propria attività è, quindi, una scommessa per tantissimi giovani che decidono di mettersi in gioco aprendo start-up innovative che possano sfruttare il trend economico ma anche tecnologico del momento. 

Perché scegliere proprio la Campania per avviare un’impresa 

investire in campania

La Campania è una bellissima regione, ricca di paesaggi naturali meravigliosi, città colorate e numerose attrazioni turistiche. È una terra con un tessuto economico vitale in cui si possono trovare persone competenti, pronte a darsi da fare. Molti se ne allontano per trovare lavoro. Ma la maggior parte di questi, se ne avessero l’opportunità, tornerebbero volentieri indietro perché in Campania si può vivere davvero bene.

Anche il clima che si avverte è diverso rispetto a qualsiasi altro luogo: le persone sono più amichevoli e predisposte ad intrattenere collaborazioni, capaci insomma di fare rete. Le realtà economiche che hanno scelto di investire in questa regione sono pronte a collaborare tra loro, gli imprenditori sono determinati a costruire attività di successo.

Le opportunità per investire: bandi e finanziamenti

Per il 2019 la Regione Campania ha previsto diversi bandi che danno la possibilità agli imprenditori di accedere a finanziamenti a fondo perduto, in toto o in parte, e a contributi agevolati. Queste opportunità interessano vari settori, dall’agricoltura alle imprese turistiche, alle start-up.

Un esempio è il bando “Resto al Sud” rivolto agli imprenditori under 45 che sono residenti in Campania e che vogliono dare una spinta alla crescita economica del sud Italia. Il bando prevede l’erogazione di finanziamenti del 100% alle imprese, in parte a tasso zero (il 65%) e in parte a fondo perduto (il 35%).

C’è ancora tempo anche per partecipare a Smart&Start Italia di Invitalia, un’altra iniziativa a sostegno della nascita e della crescita di start-up innovative. Finanzia progetti che rientrano nel milione e mezzo di euro di investimenti e garantisce il 20% del mutuo a fondo perduto alle start-up del mezzogiorno.

Investire in Campania aprendo una palestra

investire in campania

Quello del fitness è un settore che non conosce crisi, ma anzi è in crescita. Gli italiani sono sempre più attenti al benessere e alla forma fisica. Nel tempo libero fanno sport e si dedicano a trattamenti estetici e usano la tecnologia per pianificare e monitorare gli allenamenti. In base a quanto emerso dall’ultima edizione dell’Osservatorio Compass, la società di consumo al credito di Mediobanca, per il 55% dei 400 consumatori intervistati lo sport e il fitness sono le attività predilette da svolgere nel tempo libero. Meglio vanno solo i viaggi (62%), seguono hobby come lettura o shopping (47%), cucina (45%), musica (44%).

La percentuale di chi fa sport aumenta nel periodo estivo, raggiungendo il 70% ed è questo anche il momento in cui si intensificano gli allenamenti arrivando a tre volte a settimana. Il 51% degli intervistati ha affermato di usare app sportive, il 26% indossa dispositivi tecnologici per monitorare le performance, il 18% consulta i canali social.

Se questi erano i dati sul gradimento del settore da parte degli utenti, ci sono, poi, le stime di Unioncamere a confermare la crescita del settore del fitness dal punto di vista delle imprese. Nel terzo trimestre del 2017, le attività nel settore del benessere e del fitness hanno registrato un incremento del +4% rispetto allo stesso periodo del 2012. Le palestre, in particolare, sono aumentate dell’11,9% per far fronte alla crescente domanda.

Una buona idea può, quindi, essere quella di investire in Campania, aprendo una palestra che sia anche una start-up innovativa e che punti, per esempio, su allenamenti automatizzati e tecnologia, offrendo un servizio mancante in un settore in espansione. Ne sono un esempio le palestre aperte h24, diventate ormai il cavallo di battaglia della night economy e delle attività in franchising per il settore fitness.

Ed è proprio sfruttando la formula di successo del franchising che puoi pensare di aprire una palestra, soprattutto se non hai la dovuta esperienza imprenditoriale e dimestichezza con bandi e finanziamenti. La soluzione è appoggiarsi ad un modello di impresa che non solo ti fornisce l’aiuto necessario, ma che prevede anche l’impiego di tecnologie all’avanguardia.

 

Ti potrebbero Interessare