Fare ellittica in palestra: a cosa serve?

Ecco a cosa serve fare ellittica in palestra e quali risultati può farti ottenere

Ogni volta che entri nel tuo club per allenarti ti trovi davanti una serie di macchinari. Ti sei mai chiesto quale sia la funzionalità di ognuno di questi? Oggi abbiamo pensato di illustrarti a cosa serve l’ellittica e quali risultati può farti ottenere.

L’utilizzo di questo dispositivo è inserito in molti workout non a caso. Questo macchinario, infatti, simula il movimento che compie uno sciatore di fondo: salendovi sopra si compiono con le gambe movimenti circolari (ellittici) guidati, lavorando al tempo stesso anche con le braccia. Dunque consente di rimettersi in forma e allenarsi senza gravare sulle articolazioni di caviglie e ginocchia, perché il movimento guidato limita lo stress in queste zone del corpo.

Differenza tra ellittica e cyclette

Se vuoi avere un fisico tonico devi allenarti con costanza, ma anche usare i macchinari giusti. La cyclette ellittica viene considerata uno strumento di training completo, utile per un allenamenti finalizzati al dimagrimento e alla tonificazione dei muscoli del busto, braccia e gambe.

L’ellittica viene considerata un’evoluzione della cyclette perché a differenza di questa consente di effettuare un allenamento che coinvolge più muscoli. La cyclette simula il movimento che compie un ciclista e per farlo ci si siede sul macchinario. Nell’ellittica l’allenamento va effettuato in piedi e oltre alle gambe vengono coinvolte anche le braccia. Il movimento è molto fluido, ha caratteristiche simili a quelle della corsa e della pedalata, coinvolgendo quasi tutti i muscoli del corpo e di certo quelli più importanti: braccia, glutei, pettorali, addominali, quadricipiti, bicipiti femorali.

Allenamento cardio o tonificante

L’allenamento può essere di diverse intensità, tonificante o cardiovascolare, da definire non solo in base alla preparazione dell’atleta, ma anche in base agli obiettivi che intende raggiungere. Dovendo rispondere alla domanda “l’ellittica in palestra a cosa serve?”, è corretto dire che il suo vantaggio maggiore è quello di consentire la tonificazione in modo omogeneo di tutto il corpo, sia della parte superiore che di quella inferiore. Migliora poi la resistenza cardiaca e la circolazione, senza sollecitare troppo le articolazioni.

Come usare correttamente l’ellittica e a cosa serve

Rispetto alla cyclette, l’ellittica consente un maggiore consumo calorico perché coinvolge tutte le parti del corpo, puoi quindi utilizzarla se vuoi rimetterti in forma in modo più veloce. Se vuoi un fisico tonico e asciutto puoi inserire l’ellittica nel tuo circuito di allenamento, ma non devi fare l’errore di utilizzarla sempre nello stesso modo. L’ideale sarebbe alternare sedute cardio a sedute tonificanti.

  • Se non sei molto allenato, devi iniziare ad allenarti in modo graduale. I ritmi devono quindi essere bassi, puoi allenarti per una decina di minuti a passo tranquillo, evitando di superare i 140 battiti al minuto. Come fare? Le ellittiche di ultima generazione sono dotate di un display che ti consente di controllare il ritmo cardiaco, utile a monitorare lo sforzo fisico. Se sei fuori allenamento puoi anche intervallare un paio di minuti di allenamento moderato a un minuto di riposo in cui puoi concederti dei profondi respiri per recuperare.
  • Se invece sei già in forma puoi intensificare l’allenamento sull’ellittica intervallando un paio di minuti ad alto impatto a un paio di minuti ad andamento lento che puoi sfruttare per recuperare, senza però fermarti. Puoi superare anche la mezz’ora di tempo andando avanti in questo modo, ma solo se sei davvero allenato.

Per lavorare sia dal punto di vista cardio che della tonificazione, l’ideale sarebbe alternare sedute lunghe e a bassa velocità, con sedute brevi e intense. Prima e dopo ogni seduta è bene poi dedicare qualche minuto allo stretching.

Anche se l’ellittica ti consente di effettuare un allenamento completo, per ottenere risultati concreti il consiglio è di integrare i workout con l’utilizzo di altri macchinari o con esercizi mirati. Se non sai come fare, chiedi al tuo personal trainer di preparare per te un programma di allenamento personalizzato!

Ti potrebbero Interessare