Come funziona il franchising? 5 cose da sapere se sei un imprenditore

come funziona il franchising

Ecco come funziona il franchising e perché è una formula che funziona 

Il franchising rappresenta un’ottima opportunità di investimento per tutti coloro che hanno intenzione di mettersi in proprio e avviare un’attività valida e redditizia. Prima di partire con un progetto, però, è bene avere le idee chiare su come funziona il franchising e su quali sono i settori in cui conviene investire.

Vuoi saperne di più? Ecco come funziona il franchising

come funziona il franchising

Proviamo a spiegarti come funziona il franchising in cinque punti:

  1. Il franchising è un accordo commerciale tra soggetti che si intendono giuridicamente ed economicamente indipendenti. Non rappresenta, quindi, un rapporto di subordinazione, ma di collaborazione. Il contratto di affiliazione commerciale, infatti, prevede oneri e benefici sia per l’affiliante che per l’affiliato.
  2. Il franchisor, cioè la casa madre, è il soggetto che possiede il marchio e già vende con successo prodotti o servizi. Il franchisee, o affiliato, è colui che desidera avviare un’attività in proprio vendendo i prodotti o servizi del marchio del franchisor.
  3. I vantaggi di lavorare in franchising sono diversi. Aprendo un’attività in franchising, si può godere della popolarità di un marchio già noto sul mercato e l’affiliato può contare sulla guida e l’esperienza di qualcuno che ha già compiuto questo passo prima di lui. Le conoscenze e le competenze trasferite dalla casa madre consentono all’affiliato di avviare un’impresa in modo più semplice perché si riduce il rischio iniziale e si massimizza l’investimento.
  4. Formazione, consulenza e assistenza fanno parte dei compiti del franchisor. Il neo-imprenditore , seguito in ogni fase di lavoro, viene quindi messo in condizione di avviare e gestire una sua attività, anche senza avere esperienza pregressa nel settore specifico o in un ruolo analogo. La casa madre, dal canto suo, espande la propria rete attraverso i punti vendita in franchising, aumenta la notorietà del marchio e i suoi profitti. Ha, quindi, tutto l’interesse a far sì che i suoi punti vendita affiliati lavorino bene e guadagnino molto.
  5. Il franchising è un’ottima soluzione anche per svecchiare e rilanciare attività già esistenti in difficoltà, dando loro nuovo slancio.

Come funziona il franchising in Italia? Qualche numero

come funziona il franchising

Il franchising è una formula che funziona e lo dimostrano i dati. I fatturati delle aziende in franchising crescono ed è positivo il saldo tra le aperture e le chiusure. Il segreto di tale successo è l’uso della tecnologia nella gestione sia delle reti che dei punti vendita, l’impiego di sistemi gestionali e app efficaci, la connessione tra negozio fisico ed e-commerce, i vari servizi aggiuntivi che possono essere offerti grazie al web.

In base ai dati dello Studio Salone Franchising, il fatturato complessivo della rete dei franchising in Italia ha segnato un +0,7% nel primo semestre 2018. Le reti attive sono 920, presenti su tutto il territorio con oltre 52mila negozi, per un fatturato complessivo di 24,5 miliardi di euro annui.

Il franchising funziona anche in zone dove tradizionalmente il lavoro scarseggia, come nelle regioni del sud dove nel 2017 si è registrato un +3,8% di punti vendita affiliati.  Tra tutte, comunque,  è la Lombardia la regione che ha più negozi in franchising, sono 8.523, generando 1/5 dell’intero fatturato italiano e danno lavoro a circa 38mila persone (dati Assofranchising, principale associazione di categoria). I settori trainanti sono food and beverage, abbigliamento e salute e benessere. Aumenta anche il numero delle aperture di marchi made in Italy all’estero: oltre 10mila punti vendita, corrispondenti a un +28%.

Il franchising incontra, poi, il gradimento dei consumatori: uno su tre preferisce comprare da affiliati per via dei prezzi fissi (22%) o per la percezione di maggior tutela e comfort ambientale (23%).

Ti potrebbero Interessare