Come fare impresa puntando su un franchising di successo

franchising di successo

Quali sono i franchising di successo nel nostro Paese

Anche se il periodo economico è ancora instabile e molte attività stentano a riprendersi dal lungo periodo di stasi, in Italia il desiderio di mettersi in proprio è ancora molto diffuso. Le persone che decidono di lavorare in autonomia sono spinte soprattutto dal desiderio di costruire un’attività lavorativa gratificante non solo dal punto di vista economico ma anche da quello professionale. Il ruolo di lavoratore autonomo, infatti, a differenza di quello da dipendente, concede più margine di azione e consente di poter esprimere le proprie passioni e le proprie capacità al massimo.

Oltretutto, il lavoro autonomo potrebbe essere una buona soluzione per diverse categorie di persone:

  • per i giovani, figli di un sistema in cui il posto fisso è sempre più una rarità, che puntano sull’auto-imprenditorialità considerandola l’unico modo per costruirsi un futuro lavorativo;
  • per le donne, che spesso vengono penalizzate dal punto di vista lavorativo quando diventano madri e non riescono a conciliare il lavoro dipendente con le esigenze della famiglia;
  • per i manager, che a causa della crisi hanno perso il lavoro e hanno difficoltà a reinserirsi in un sistema in cui le loro competenze acquisite costano ormai troppo per le aziende;
  • per i disoccupati, che per motivi di varia natura vengono esclusi dal mercato del lavoro.

Non è raro che imprenditori novelli riescano a tirare su in tempi relativamente brevi attività di successo che registrano fatturati consistenti. È certo che avviare un’impresa non è semplice e non si può improvvisare.

I fatti, però, dimostrano che anche chi non ha esperienza imprenditoriale può riuscire in questa sfida. Come? Puntando sulla formula del franchising, per esempio.

Cosa serve per aprire un franchising di successo

franchising di successo idee

A fare la fortuna o meno di un’attività sono competenze e capacità, ma è anche necessaria un’accurata pianificazione del business plan, una vincente campagna di comunicazione e di marketing e soprattutto una tipologia di servizio o prodotto che incontra il gradimento dell’utenza.

Per aprire un’attività autonoma si deve, quindi, puntare su un bene o un servizio richiesto dal mercato, ma assente nella propria zona, oppure su una proposta originale e innovativa.

Molte idee interessanti arrivano dal settore del franchising: si tratta di una formula che funziona davvero perché un franchising di successo non avvantaggia solo l’affiliato, ma anche la casa madre. La rete di franchising viene avviata da chi ha già avuto un’idea imprenditoriale vincente, che è quindi stata sperimentata sul mercato e ha prodotto risultati più che soddisfacenti.

Entrare in questo network è molto vantaggioso: oneri di gestione e costi di avviamento vengono distribuiti, si assiste ad una rapida espansione del brand, l’affiliato può godere di un format già collaudato e può ricorrere al know-how della casa madre, accedere a percorsi formativi e ricevere assistenza sia per quanto riguarda la gestione dell’attività che per quanto riguarda le forniture.

Franchising di successo: in quale settore puntare?

franchising di successo anytime fitness

Come capire quale può essere un franchising di successo? Come già accennato, le proposte più appetibili sono quelle di cui si avverte la mancanza nel mercato di riferimento dell’attività, sia a livello settoriale che a livello di collocazione geografica. Al contrario, inserirsi in un settore in cui la concorrenza è alta non è di certo una buona idea. I dati sul franchising nel nostro Paese sono confortanti in tal senso: nel primo semestre del 2017 il commercio in franchising ha registrato una crescita dello 0,8% rispetto allo stesso periodo del precedente anno. I 51mila negozi in affiliazione hanno raggiunto la quota di 24 miliardi di fatturato globale.

In Italia, in base agli ultimi dati diffusi sul mondo del franchising (elaborazione Centro Studi RDS EXPO-Salone Franchising Milano, primo semestre 2017), a trainare il comparto sono tre categorie: food, fashion e wellness. Tutte e tre le categorie hanno registrato una crescita nel 2017 rispetto al 2016 e, anche se il food si attesta al primo posto per numero di esercizi aperti in totale, in Italia è il wellness (intendendo centri benessere, beauty e palestre) ad attirare l’attenzione degli investitori poiché ha registrato un incremento maggiore.

I franchising aperti in questo settore in punti percentuale hanno superato di gran lunga gli altri comparti: se food e fashion hanno registrato rispettivamente un +1,7% e un +1,9% nel 2017, il wellness ha registrato un +7,1%. Tale crescita si presuppone continui anche nei prossimi anni, motivo per cui investire nel wellness può rivelarsi una scelta vincente. Tra i maggiori franchising di successo ci sono le palestre. Sono numerosi, infatti, i casi di imprenditori che, anche se privi di esperienza nel campo, hanno avviato uno o più centri sportivi grazie alla formula del franchising.

Scopri come aprire una palestra in franchising oppure contattaci per avere maggiori informazioni.

Ti potrebbero Interessare